I segreti di Chamois, il comune senza auto

Passeggiata a Chamois, il comune delle Alpi dove si vive senza auto. Entro in funivia e scopro l’emozione di viaggiare sospeso nell’aria, negli occhi i campi dove nasce la birra più alta d’Europa, tocco una casa del 1400, scopro l’aeroporto più verde d’Italia, respiro la liberà.

Arrivo della funivia Buisson-Chamois - Foto di Gian Mario Navillod.
Arrivo della funivia Buisson-Chamois – Foto di Gian Mario Navillod.

Passeggiata alla scoperta di Chamois, il comune più alto della Valle d’Aosta dove si vive senza auto. Entro in funivia e scopro l’emozione di salire velocissimo sospeso a mezz’aria di fronte al Cervino, avrò il coraggio di tuffare lo sguardo nel fondovalle? Ho davanti agli occhi i campi d’orzo dove nasce la birra più alta d’Europa, tocco una casa in legno medievale e sento il profumo della polenta cotta sul fuoco di legna, bevo alla fontana del camoscio, scopro l’aeroporto più verde d’Italia, guardo la Svizzera e respiro la liberà. La guida che ha tradotto in italiano La Vallée de Valtournenche en 1867 mi consiglia le passeggiate più belle della valle del Cervino, nel cuore delle Alpi, dove passavano le carovane dei mercanti di vino medievali.

Escursione di circa 5 chilometri e mezzo con 100 metri di dislivello in salita ed altrettanti in discesa da percorrere in circa 2 ore di passeggiata lenta e tranquilla.

Tempo effettivo di cammino (teorico) 1h30

Difficoltà: turistica. Il rischio di caduta massi è basso.

La chiesa di Chamois e la stazione di arrivo della funivia - Foto di Gian Mario Navillod.
La chiesa di Chamois e la stazione di arrivo della funivia – Foto di Gian Mario Navillod.

Una passeggiata a Chamois - Foto di Gian Mario Navillod.
Una passeggiata a Chamois – Foto di Gian Mario Navillod.

Decollo all'altiporto di Chamois - Foto di Gian Mario Navillod.
Decollo all’altiporto di Chamois – Foto di Gian Mario Navillod.

La piazza di Chamois - Foto di Gian Mario Navillod.
La piazza di Chamois – Foto di Gian Mario Navillod.

Il campo d'orso di Chamois dove nasce la birra più alta d'Europa - Foto di Gian Mario Navillod.
Il campo d’orzo di Chamois dove nasce la birra più alta d’Europa – Foto di Gian Mario Navillod.

Cell. +393701003518
Email info@navillod.it

Date

Quote di partecipazione (compreso il biglietto funiviario A/R)

  • Gratuità prevista per gli Aspiranti GAE e le Guide AIGAE;
  • 17 € TARIFFA JUNIOR: bambini e ragazzi fino a 18 anni accompagnati da un adulto garante e responsabile;
  • 19 € TARIFFA RIDOTTA (min 4 pax): iscritti all’ASD I lupi delle Alpi;
  • 23 € TARIFFA INTERA (min 4 pax);
  • 92 € ESCURSIONE CONFERMATA: da 1 a quattro amici;
  • 184 € ESCURSIONE ESCLUSIVA: da 1 a otto amici;

La quota di partecipazione comprende

  • le spese di progettazione ed organizzazione,
  • l’assistenza della Guida Ambientale Escursionistica,
  • il biglietto funiviario A/R da Buisson a Chamois.

La quota di partecipazione non comprende

  • il viaggio fino alla stazione di partenza della funivia Buisson-Chamois,
  • tutto quanto non espressamente indicato.

Informazioni pratiche

Ritrovo alle ore 14:15 alla partenza delle funivia per Chamois, rientro per l’ora di cena. È possibile fermarsi a Chamois per gustare la polenta cotta sul fuoco di legna (cena non compresa).

Prenotazione obbligatoria

Prenotazione obbligatoria entro le ore 18:30 del giorno precedente l’escursione (tel. +39 370 100 35 18 oppure info@navillod.it).

L’escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso non si raggiunga il numero minimo di 4 partecipanti (max 8 per ogni guida).

Come arrivare

  • Bus autostradale Arriva, partenza da Milano Lampugnano alle 7:15 e arrivo ad Antey-APT 9:45. (Ferma a Novara Ovest, Pont-Saint-Martin, Verrès, Châtillon – cambio). RITORNO Partenza da Antey-APT alle 17:55 e arrivo a Milano Lampugnano alle 20:30. (Ferma a Châtillon – cambio, Verrès, Pont-Saint-Martin, Novara Ovest).
  • Auto condivisa: www.blablacar.it
  • In auto: Google Maps

Difficoltà & pericoli

  • DIFFICOLTÀ: T (turistica) T1

 Qualche numero

  • 1h30 tempo di cammino totale (teorico),
  • ↑100 m 0h20 Dislivello in salita e tempo di cammino teorico in salita,
  • ↓100 m 0h15 Dislivello in discesa e tempo di cammino teorico in discesa.
  • 1810 m quota di partenza,
  • 1730 m quota minima.

Equipaggiamento obbligatorio

  1. scarponcini da escursionismo,
  2. crema protettiva e occhiali da sole.

Equipaggiamento consigliato

  1. bastoncini da trekking,
  2. calzoni lunghi,
  3. copricapo,
  4. macchina fotografica,
  5. giacca impermeabile, pile e maglietta traspirante.

 Condizioni (vedi anche le FAQ)

  • L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche ed ambientali ed in ragioni delle condizioni psicofisiche dei partecipanti.
  • Va segnalato alla guida prima della partenza, anche in forma riservata, ogni fatto o condizione che possa influire sulla sicurezza del gruppo ed in particolare: allergie (ai pollini, alle punture di insetto, ….), fobie (paura del vuoto, della folla, dei cani, del buio, …) e patologie che possano limitare il movimento.
  • La guida si riserva di escludere, prime della partenza e della raccolta delle quote, chi ritenesse non idoneo per condizioni psicofisiche o di equipaggiamento.
  • In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggio e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.
  • In caso di rinuncia all’escursione si prega di avvertire il più presto possibile.
  • I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive dell’accompagnatore e a non abbandonare il gruppo o il sentiero senza autorizzazione.