Il Tour dei Laghi (5 notti)

Il Tour dei Laghi, 5 rifugi e 2 bivacchi tra i laghi più belli della Valle d’Aosta.

Un trekking da domenica pomeriggio a venerdì pomeriggio: 5 notti in Valle d’Aosta con la guida.

Diga di Place Moulin – Foto di Gian Mario Navillod.
Diga di Place Moulin – Foto di Gian Mario Navillod.

Domenica
(circa 1:30  di cammino)

Passeggiata lungo la diga di Bionaz, il bacino artificale più grande della Valle d’Aosta, fino al Rifugio Prarayer.

Lunedì
(circa 4 ore di cammino)

Dal Rifugio Prarayer si sale sul fianco destro della Diga di Bionaz, si percorre il solitario vallone di Livourneaz, si passa a fianco del suggestivo lago poi si scende fino al Bivacco Reboulaz ed al Lago di Luseney.

Manuela Mortara al bar del Rifugio Magià - Foto di Gian Mario Navillod.
Manuela Mortara al bar del Rifugio Magià – Foto di Gian Mario Navillod.

Martedì
(circa 3h30 di cammino)

Dal Bivacco Reboulaz si percorre l’Altavia 1 della Valle d’Aosta fino al Oratorio di Cuney dove ogni anno si svolge una suggestiva cerimonia di benedizione delle acqua, tappa nel rifugio omonimo ed occasione per visitare i due laghi che si trovano a monte dell’Oratorio. A seguire discesa lungo il sentiero del Passet e arrivo al Rifugio Magià.

Mercoledì
(circa 3h30 ore di cammino)

Dal Rifugio Magià si sale verso la testata della valle di Saint-Bartélemy, si entra nella Valtournenche dal Col di Tzan poi passando a fianco della grotta chiamata La Borna di Ciove si arriva al Lago Tzan ed al bivacco omonimo.

Fioritura di Pulsatilla vernalis al lago Charey di La Magdeleine - Foto di André Navillod.
Fioritura di Pulsatilla vernalis  – Foto di André Navillod.
Diga e cappella di Cignana - Foto di Gian Mario Navillod.
Diga e cappella di Cignana – Foto di Gian Mario Navillod.

Giovedì
(circa 5h30 ore di cammino)

Dal bivacco Tzan si si percorre un tratto del Tor des Geants© fino a raggiungere il Rifugio Barmasse sulla diga di Cignana  costruita negli anni venti del novecento. Si risale il vallone di Cignana passando a fianco del lago di Balanselmo e del Bivacco Manenti.

Tappa al Rifugio Perucca-Vuillermoz costruito tra il Gran Lago e il Lago del Dragone in una zona frequentata da branchi di stambecchi.

Rododendro - Rododendron ferrugineum - Foto di Gian Mario Navillod.
Rododendro – Rododendron ferrugineum – Foto di Gian Mario Navillod.

Venerdì
(circa 4h30 ore di cammino)

Dal Rifugio Perucca-Vuillermoz si sale tra detriti morenici  dove fiorisce il génépy fino al Colle di Valcornera a più di 3000 metri di quota. Si scende per il suggestivo vallone omonimo fino a raggiungere il Rifugio Prarayer e la diga di Place-Moulin di Bionaz.

Quanto costa farsi accompagnare da una guida ambientale per 6 giorni lungo questi sentieri? Meno di 150 euro a testa (Min 4 – Max 8 pax).