Mont Avic & Cervino

Quattro giorni lontano dalle auto tra i laghi del Parco del Mont Avic, dormendo in uno dei più bei bivacchi della Valle d’Aosta e passando a fianco del lago naturale più grande della Valle d’Aosta.

Gli ultimi tre giorni ai piedi del Cervino in un piccolo albergo a 1000 metri di quota.

Lunedì salita fino al ghiacciaio del Teodulo, martedì visita di Aosta Romana e shopping.

Mercoledì

Arrivo, visita del museo delle Alpi al Forte di Bard e pernottamento al bivacco Egidio Borroz della Valle Clavalité

Forte di Bard – Foto di Gian Mario Navillod.
Forte di Bard – Foto di Gian Mario Navillod.
  • Volo Ryanair (120 euro A/R)
  • partenza da Barcellona 6:30 arrivo a Milano Malpensa 8:10
  • ritorno da Milano Malpensa 22:35 arrivo a Bercellona 0:10
Rifugio del Teodulo – Foto di Gian Mario Navillod.
Rifugio del Teodulo – Foto di Gian Mario Navillod.

Oppure

  • Volo Vueling (100 euro A/R)
  • partenza da Barcellona 7:20 arrivo a Milano Malpensa 8:55
  • ritorno da Milano Malpensa 20:40 arrivo a Bercellona 22:10

Noleggio auto/minivan (75 euro/pax)

  • auto 5 posti per 7 gg. 300 euro
  • oppure minivan 9 posti per 7 gg. 600 euro

Trasferimento da Malpensa Airport al Forte di Bard (130 km – 1h30)

  • Visita al Borgo, al Forte e al Museo delle Alpi (entrata 8 euro)
  • pranzo al sacco o in ristorante tipico (5-25 euro)
Valle di Clavalité – Foto di Gian Mario Navillod.
Valle di Clavalité – Foto di Gian Mario Navillod.

Trasferimento da Bard alla Val Clavalité di Fenis (40 km – 1h00)

  • A piedi 7 km dislivello: +700 m -100 m arrivo al Bivacco Borroz)
  • cena e pernottamento in bivacco autogestito: cucinando insieme la cena nel silenzio della montagna, svegliandosi ai primo raggi di sole e dopo una buona tazza di tè partenza verso il rifugio Miserin (cena, pernottamento e colazione 20 euro)

Giovedì

Dalla Clavalité al Lago Miserin ed al Rifugio Dondena (A piedi 10 km dislivello: +800 m -800 m)

Interno del Bivacco Borroz – Foto di Gian Mario Navillod.
Interno del Bivacco Borroz – Foto di Gian Mario Navillod.
  • Dal Bivacco Borroz al Col Fénis (2857 m)
  • Pranzo al sacco (5 euro)
  • Lago Pontonnet, Lago Bianco e Lago Nero di Champorcher, Lago Miserin
  • Rifugio Miserin e Santuario del Lago Miserin
  • Rifugio Dondena: cena, pernottamento e colazione 40 euro/pax

Venerdì

Lago Bianco nel Parco del Mont Avic – Foto di Gian Mario Navillod.
Lago Bianco nel Parco del Mont Avic – Foto di Gian Mario Navillod.

Dal Rifugio Dondena al Rifugio Barbustel nel Parco del Mont Avic (A piedi 9 km, dislivello: +600 m -600 m)

  • Lago Giasset, Lago Raté,
  • Pranzo al sacco (5 euro)
  • Lago Vernoille, Lago Muffé
  • Colle del Lago Bianco (2309 m), Lago Bianco, Lago Nero, Rifugio Barbustel cena, pernottamento e colazione 60 euro/pax.

Sabato

Lago e cappella di Cignana – Foto di Gian Mario Navillod.
Lago e cappella di Cignana – Foto di Gian Mario Navillod.

Dal Rifugio Barbustel alla Valle Clavalité (A piedi 13 km, dislivello: +500 m -1200 m)

  • Rifugio Barbustel, Lago Cornuto, Gran Lago, Lago Leità, Colle Mézove (2613 m)
  • Pranzo al sacco (5 euro)
  • lago Magheron, vallone di Savoney, Valle Clavalité

Fine del Tour del Parco del Mont Avic. Trasferimento in minibus dalla Valle di Clavalité ad Antey-Saint-André (26 km 0h45)

Sistemazione all’Albergo Des Roses: cena, pernottamento e colazione 50-70 euro/pax

Domenica

Stambecchi a monte della Diga di Cignana – Foto di Gian Mario Navillod.
Stambecchi a monte della Diga di Cignana – Foto di Gian Mario Navillod.

Da Valtournenche alla Diga di Cignana: l’architettura rurale valdostana e l’energia  idroelettrica nelle Alpi

  • Trasferimento in minibus dall’albergo a Valmartin (10 km 0h15)
  • partenza da Valmartin, la stazione di pompaggio di Promoron, il villaggio di Falegnon, l’impianto idroelettrico di Cignana (3h00+3h00 di cammino per 670 metri di dislivello)
  • pranzo al sacco o al Rifugio Barmasse (5- 20 euro)

Lunedì

Lago del Goillet e Monte Cervino – Foto di Gian Mario Navillod.
Lago del Goillet e Monte Cervino – Foto di Gian Mario Navillod.

Luca Zavatta e il Monte Cervino – Foto di Gian Mario Navillod.
Luca Zavatta e il Monte Cervino – Foto di Gian Mario Navillod.

Rifugio del Teodulo (3317 m), Colle e Ghiacciaio del Teodulo

  • Trasferimento in minibus dall’albergo a Valmartin (20 km 0h30)
  • Trasferimento con gli impianti di risalita da Cervinia ai laghi delle Cime Bianche (biglietto di andata 15 euro, A/R 20 euro)
  • partenza dai Laghi delle Cime Bianche per il Rifugio Teodulo, (2h00 di cammino per 500 metri di dislivello)
  • pranzo al sacco o al Rifugio del Teodulo (5- 20 euro), la storia del colle, il ghiacciaio del Teodulo.
  • rientro da Cime Bianche con gli impianti di risalita (-500 m di dislivello) oppure a piedi passando dalla Diga del Goillet (-1300 m di dislivello in due tappe)

Martedì

Trasferimento in minibus dall’albergo alla città di Aosta (35 km 0h45)

Strada Romana delle Gallie a Donnas – Foto di Gian Mario Navillod.
Strada Romana delle Gallie a Donnas – Foto di Gian Mario Navillod.
  • Visita del mercato di Aosta e dei monumenti romani e medievali della città
  • pranzo al sacco o in ristorante (5-20 euro)
  • trasferimento da Aosta a Donnas (50 km – 0h40)
  • Visita della Strada Romana delle Gallie e del Ponte di Pont-Saint-Martin
  • trasferimento da Pont-Saint-Martin a Malpensa Airport (130 km – 1h30)
  • Spuntino (5-20 euro) prima del volo

Quanto costa a persona questa vacanza di 7 giorni in Valle d’Aosta?

  • viaggio aereo da 100 a 120 euro/pax
  • noleggio auto/minibus compreso carburante 90 euro/pax
  • cena pernottamento e colazione da 260 a 320 euro/pax
  • pranzo al sacco o menù turistico da 50 a 130 euro/pax
  • biglietti funivie ed ingressi ai castelli da 25 a 30 euro/pax

Totale da 525 a 690 euro/pax

  • Se non siete turisti fai-da-te occorre aggiungere le spese dell’agenzia di viaggio: probabilmente dai 50 ai 100 euro/pax
  • Se desiderate essere accompagnati da una Guida Ambientale Escursionistica nelle vostre escursioni in montagna occorre aggiungere 12 euro/pax al giorno.

E per gli amici meno sportivi consiglio un buon libro ed il dolce far niente italiano al fresco tra le montagne della Valle d’Aosta.

Buone vacanze.